Traduzione copiata? Scatta l’accusa di plagio

Pubblicare a proprio nome un’opera di traduzione contraffatta può costituire plagio, configurando una fattispecie penalmente rilevante.

E’ quanto stabilito dalla Cassazione sezione terza penale con la recente sentenza n. 44587 del 24 ottobre 2016.

Per conoscere tutti i dettagli, clicca qui http://www.masterlex.it/diritto-penale/traduzione-copiata-scatta-laccusa-plagio/

Fonte: masterlex – Autore dell’articolo: Martina Scarabotta