Cerchi un
traduttore
interprete
?

Se sei alla ricerca di un traduttore o interprete professionista sei nel posto giusto.

Essere socio AITIG comporta numerosi vantaggi.

Diventa Socio
Slider

L'associazione

L’Associazione Italiana Traduttori e Interpreti Giudiziari (AssITIG) è stata costituita a Siracusa il 04/08/2010 con atto notaio Bellucci Rep. N° 114209 Fasc 26647.
 
Compito fondamentale dell’Associazione è promuovere la professionalizzazione e qualità della professione degli interpreti e dei traduttori che lavorano in ambito giuridico-giudiziario per un eguale accesso alla giustizia a tutti quegli individui che non sono in grado di parlare e comprendere la lingua italiana.
 
I soci AssITIG sono vincolati da un Codice Deontologico e Responsabilità Professionale promosso dall’Associazione per garantire la migliore qualità nell’assistenza linguistica di tutte le parti coinvolte nell’amministrazione della giustizia.
 
I nostri soci sono continuamente incentivati e stimolati a migliorare le proprie capacità, abilità e tecniche.

Gli scopi dell’Associazione:

Promuovere la professionalizzazione della figura del traduttore/interprete di Tribunale e del traduttore/interprete giuridico in tutti gli ambiti dove la suddetta figura professionale sia richiesta;
 
– Promuovere iniziative legislative volte al riconoscimento dello status giuridico professionale del traduttore/interprete di tribunale e del traduttore/interprete giuridico;
 
– Garantire nell’interesse primo della giustizia, i principi fondamentali dei diritti umani e le libertà fondamentali, così come previsto agli art. 5 e 6 della Convenzione Europea di Diritti Umani e Libertà Fondamentali, attraverso una prestazione professionalmente qualificata;
 
– Promuovere la formazione permanente e l’aggiornamento professionale mediante l’istruzione di corsi di perfezionamento e programmi di formazione continui, anche in collaborazione con altri Istituti, Enti e Associazioni, favorendo altresì l’inserimento nella professione con un programma di sostegno per quegli associati che sono in corso di pratica professionale;
 
– Attestare le competenze dei propri soci in base a quanto riferito nel comma precedente e a seguito di verifica sull’effettivo apprendimento dei contenuti dei corsi di perfezionamento e programmi di formazione permanente obbligatoria.
 
– Promuovere la raccolta e la diffusione di informazioni riguardanti la professione;
 
– Garantire sotto l’aspetto etico e sociale il rispetto delle migliori condizioni e prestazioni di lavoro, autonomo e dipendente, dei traduttori e degli interpreti di tribunal e giuridici, anche tramite l’elaborazione di contratti tipo;
 
– Tutelare gli interessi economici e giuridici dei propri soci;
 
– Inserire l’Associazione in associazioni internazionali che perseguono gli stessi scopi.Per il raggiungimento degli scopi sociali l’Associazione potrà: promuovere e organizzare convegni, tavole rotonde, congressi etc., aprire siti Internet, collegarsi a reti audiovisive, pubblicare riviste e libri e fare quant’altro il Consiglio Direttivo riterrà utile o necessario.
 
Gli scopi sociali vengono attuati attraverso:
 
– La formazione continua costituita da: seminari, workshops, corsi di aggiornamento e specializzazione anche on-line deliberati e realizzati con relativo stanziamento a bilancio;
 
– L’organizzazione di congressi, convegni, tavole rotonde, pubblicazioni, Position Papers, articoli e comunicati stampa;
 
– La collaborazione con istituti universitari e di formazione come anche per iniziativa dei singoli soci;
 
Accordi, iniziative e collaborazioni coordinate con ordini professionali affini sia nazionali che internazionali, forensi e della magistratura;
 
– L’adesione ad associazioni europee ed internazionali affini le quali abbiano come obiettivo il raggiungimento dei medesimi scopi sociali;

Tutte le iniziative necessarie alla sensibilizzazione degli organi governativi e ministeriali competenti volte al riconoscimento dello status giuridico della professione del traduttore giuridico e dell’interprete giudiziario, e alla garanzia di condizioni di lavoro ottimali per consentire lo svolgimento della loro opera nell’interesse della giustizia e per garantire i diritti degli indagati e in generale i principi fondamentali dei diritti umani così come sanciti dagli art. 5 e 6 della Convenzione Europea dei Diritti Umani e Libertà Fondamentali.

SCARICA STATUTO
SCARICA REGOLAMENTO